Facebook non è un paese per annunci a pagamento

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Maria Novella Madia ha detto:

    Ciao,ho trovato il tuo articolo cercando notizie proprio sul perchè il 90% dei like sulla pagina dell’attività che sto cercando di avviare,proveniva da sudafricani e arabi.Ho trovato varie domande sul forum di Fb,puntualmente chiuse e senza risposta,mi hai dato lo spunto per impostare tutti i filtri necessari del pubblico e mi sono ritrovata esattamente nella situazione da te descritta.Bè che dire…è una situazione veramente vergognosa!Mi sà che rinuncerò alla pubblicità su Facebook anche solo per principio,gli imbrogli e le prese in giro non mi piacciono proprio!Grazie comunque per il tuo articolo,mi è stato di molto aiuto!

    • Loredana de Michelis ha detto:

      Sì, ho notato anch’io che c’è una certa tendenza a tenere “coperta” la faccenda, benché siano in tanti a lamentarsi. L’unica è diffondere, sperando in un cambiamento di rotta. Alla pubblicità su FB, intanto, ho rinunciato pure io.

  2. Anonimo ha detto:

    Salve Loredana, complimenti per l’articolo e per l’inchiesta svolta!

  3. Oscar ha detto:

    Sei grande! Hai fatto un’inchiesta scientifica ed utilissima. Sto cercando anche io di promuovere la mia azienda oikosclima.com mi sono bastati 2 giorni di like solo da casalinghe rumene e ho stoppato tutte le promozioni. Le casalinghe sempre rigorosamente fotografate insieme a tutta la famiglia. In cui ci sono piu’ figure dei mariti che loro. Per cui ho evinto che e’ un business pilotato da FB per cui queste mettono “like” ma ti inviano comprensibilmente il messaggio trasversale “non cerco avventure”. Poi arabi, africani, e che ne so perche’ sono lingue che non conosco, fiori, tramonti etc…… io faccio impiantistica ed una mia amica mi ha gia’ telefonato per dei condizionatori. Facevo prima a farle un colpo di telefono…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.